Diventare un blogger famoso e di successo sembra sia diventato il sogno di molti giovani scrittori, e non solo, che voglio farne una fonte di guadagno on line a tutti gli effetti.

Guadagnare online con un blog è una realtà consolidata, ma con una tempistica tutta sua. Ci vuole infatti tempo e lavoro duro, niente può essere lasciato all’improvvisazione, è necessario saper sfruttare tutti gli strumenti messi a disposizione della rete con maestria, quindi bisogna studiare e applicarsi.

Una volta ottenuta una certa posizione e un consolidamento nel web, si può inserire pubblicità nel nostro blog, di solito si viene contattati dalle aziende se si è abbastanza seguiti come blogger, ma quasi sempre ci si deve procurare da soli un’azienda disposta ad investire nel nostro progetto. Ci sono sistemi pubblicitari a disposizione su internet.

Offrono un codice html da inserire nel nostro blog, che analizza il contenuto del sito mostrando poi sapientemente i messaggi pubblicitari compatibili con il tema del blog.

L’azienda promotrice di questi servizi più conosciuta, è senza dubbio Google Adsense che non ha costi d’attivazione o particolari legami, e permette di ottenere un ingresso economico ogni volta che viene visualizzato o cliccato un banner o link inseriti nel nostro blog.

Portata a termine l’iscrizione, c’è la possibilità di scegliere che tipo di pubblicità inserire nel nostro blog tra:

– AdSense per i contenuti genera annunci pubblicitari in automatico compatibili alla pagina in cui saranno inseriti;
– Adsense per la ricerca consente l’inserimento di un box di ricerca sponsorizzato ne nostro blog;
– Adsense per i video generano video pubblicitari.

Inserite le pubblicità nel nostro blog, la fase successiva sarà quella di farci notare sperando in più click possibili sui banner pubblicati nelle pagine, per far sì che questo accada con più probabilità i contenuti da proporre dovrebbero essere interessanti, dovrebbero colpire, al punto da farci conoscere in giro per la rete.

Per questo è indispensabile creare pagine ufficiali del blog su i social più famosi (Facebook, Twitter e Google+), e studiando le statistiche di Google cercare di metter su contenuti che creino interesse.

Raggiunta una consistente fetta di visitatori, guadagnare con un blog diventerà un gioco da ragazzi.

Come dicevamo, raggiunta una certa reputazione come blogger le aziende stesse ci cercheranno per pubblicare dei post sponsorizzati o delle recensioni sui propri prodotti dietro pagamento in denaro o in prodotti.