Consigli per guadagnare onlineAll’interno del mondo del web siamo inondati da informazioni che ci spiegano come fare soldi online, è possibile che ci si senta molto confusi, per questo è il caso di fare un po’ di chiarezza.

I principianti del mondo delle vendite online sapendo di avere un budget limitato e non sapendo a chi affidarsi spesso finiscono per gettarsi a caso in qualche truffa, perciò ecco una checklist per aiutarvi a capire da dove cominciare.

1. La prima cosa da sapere se si vuole aprire un business online è che bisogna ottenere molti feedback, ma non da parenti o amici, il problema è infatti fidarsi di chi vi vuole bene e tiene a voi in quanto qualsiasi cosa farete per loro sarà fantastica e non vi daranno mai consigli costruttivi. Ottenere l’approvazione sul mercato da potenziali clienti che non sono nella vostra cerchia sociale è fondamentale per colpire gli imprenditori e avere la possibilità di costruire il vostro business online.

2. È necessario avere un sito web. Non solo ovviamente per avere qualcosa tramite cui i clienti possono trovarvi, ma soprattutto perché avere un sito web costruisce impronta digitale del vostro marchio. Mantenete il vostro sito semplice e sempre aggiornato in modo da non perdere l’attenzione dei vostri clienti, ma personalizzatelo stando attenti alle caratteristiche di design “alla moda” in modo da non risultare noiosi ma colpendo invece il cliente per la vostra particolarità.

3. Per riuscire a sfondare con un business online bisogna conoscere il mercato del web. Purtroppo ormai è molto difficile che non ne esistano almeno altre 10 di idee uguali alla vostra, perciò si devono conoscere sia i marchi concorrenti che quelli complementari.

4. Un modo per raggiungere il vostro obiettivo è quello di capire che il marketing va sfruttato fino in fondo, data l’enorme ricchezza di possibilità che offrono i social-media. Si può iniziare con uno o due punti strategici sui social dove sapete che il vostro pubblico potrà seguirvi e nel migliore dei casi valutarvi lasciando feedback. In generale, per i nuovi prodotti i migliori canali sono Facebook e Pinterest. per competenze e servizi invece, si può provare con LinkedIn. In realtà non bisogna fissarsi solo sulle piattaforme social sopra elencate, infatti quello che molti non sanno è che una strategia molto redditizia è il blogging, una strategia di marketing efficace e gratuita; ne esistono di due tipi: il blogging sul proprio sito e guest blogging su siti complementari. Questa prima strategia aiuta a costruire contenuti e un’impronta digitale per il vostro marchio, nel secondo caso, bisogna sfruttare l’occasione per portare gli utenti sul vostro sito.

Un modo per farlo è quello di utilizzare una “call to action” dove si offre al lettore qualcosa di valore, che gli trasmetta o gli offra qualcosa di interessante.

5. La mentalità fai-da-te di solito serve per risparmiare denaro se il vostro budget è limitato. Inoltre, permette di controllare il progresso dell’idea di persona, ma bisogna avere le competenze per farlo altrimenti si finirà per peggiorare solo la situazione e ottenere feedback negativi.

Perciò siate furbi se volete cimentarvi nel business online, e tenetevi sempre aggiornati su quello che vi circonda, perché solo così riuscirete a sfondare.